Adam May raggiunge un Record Forever

Leader nel Regno Unito e membro del GLT, Adam May è un FBO fin dall’inizio degli anni ’90. Ha sempre lavorato con passione per far crescere la sua attività, ma è stato scettico quando fu introdotto il programma Eagle Manager. Adam, così come diversi altri leader, ne capiva l’importanza ma credeva che sarebbe stato troppo difficile da raggiungere.  Quest’anno, non solo ha raggiunto l’obiettivo di diventare un Eagle, ma ha ottenuto di più, diventando il primo Diamond Sapphire Eagle Manager in Forever!


Kate Hodge, della redazione di Forever UK, ha incontrato Adam per parlare della sua storia e di come ha raggiunto questa epica tappa:



KH: Come hai scoperto Forever?


AM: Dopo aver lasciato l’università, sono andato a lavorare in città. Sono stato un broker per sette anni (e l’ho fatto con successo per quei sette anni) ma era il tipico stile di vita “ricco in denaro e povero di tempo”. Ho deciso dunque che volevo una mia attività e con un paio di colleghi abbiamo creato un’attività di servizi finanziari. È stato subito dopo la crisi finanziaria dei primi anni ’90 quando i tassi d’interesse si alzarono al 16%, era veramente un momento terribile per creare un’attività di servizi finanziari. Dopo due anni e mezzo persi assolutamente tutto – veramente tutto. Dovevo tornare indietro e cercare un lavoro e lavorare per qualcun altro, era terribile, specialmente dopo essermi abituato ad essere il capo di me stesso.


Nello stesso periodo, un amico mi ha invitato ad andare con lui per conoscere un’opportunità.  Ero meravigliato – vedevo le cifre. Il fatto del Network Marketing è che le persone pensano che sia più complesso di quello che è, ma si tratta di una semplice progressione geometrica. Ho visto questo modello in cui tante persone facevano qualcosina e ho realizzato che fin quando rimani nella semplicità, la duplicazione avviene molto velocemente offrendoti dei guadagni fantastici. Mi sono iscritto subito (non si trattava di Forever) e l’ho fatto per due anni prima di realizzare di non essere più innamorato di quell’azienda. Ma mi ero comunque innamorato del settore. 


Dopo essermene andato, ho fatto delle ricerche e ho trovato Forever. Era perfetta. Amo i prodotti, amo l’azienda, ma più di ogni altra cosa, amo l’etica. Ho iniziato l’attività in Forever nell’agosto del 1993 con una carriera part-time per i primi due anni – dedicavo a Forever 15 ore a settimana dato che il mio lavoro full-time m’impegnava molto – e in sei mesi le mie entrate superavano £2000 al mese; in ventiquattro mesi guadagnavo oltre £5000 al mese – questo mi permise di sentirmi fiducioso nell’impegnarmi a tempo pieno. Era luglio del 1995.


Non feci neanche un giorno di vacanza in quei primi due anni; ogni giorno di festa lo impegnavo per costruire la mia attività in Forever. Spesso le persone mi chiedono se è stato difficile svolgere l’attività in simultanea con un lavoro full-time, credo di sì, ma sinceramente non me lo ricordo perché ora conduco uno stile di vita fantastico. Ricevo bonus da un bel po’ di nazioni, mi sono qualificato per il 3° livello del Chairman’s Bonus e sono appena stato riconosciuto come il primissimo Diamond Sapphire Eagle Manager al mondo. Sono così orgoglioso del mio team e di far parte del Team UK: siamo stati la nazione numero 1 nel mondo Forever per due anni consecutivi e siamo orgogliosi di essere ancora al 1° posto ora. 


 


KH: Diventare Diamond Sapphire Eagle Manager è stato un processo difficile?


AM: Sicuramente non è stato semplice. Sono stato privilegiato nell’essere stato presente alla prima riunione in cui è stato discusso il programma Eagle Manager (sei anni fa) e quando è stato strutturato, tutti noi presenti eravamo in posizioni più alte e sapevamo che sarebbe stato difficile da raggiungere. Come Diamond Sapphire Manager avevo bisogno di sviluppare dieci diverse down-line con un Eagle Manager in ciascuna, quindi sapevo che sarebbe stata una sfida.


Ho sempre creduto che i leader debbano qualificarsi a tutto, che sia per il riconoscimento o meno. I primi due anni dell’Eagle Manager ho visto tutti che andavano in Sardegna e al Lago Tahoe e io ero amareggiato perché non riuscivo a qualificarmi. Mi ero qualificato come Eagle Manager – ma avevo solo 8 down-line Eagle e non dieci. Nel 2014 e nel 2015 ho partecipato all’EMR come membro del GLT, ma non ero un Eagle.


A gennaio di quest’anno ho ricevuto una telefonata da Aidan O’Hare, Vice Presidente Esecutivo dell’Europa e del Marketing, mi disse che alla Casa Madre in Arizona risultava che avevo tutti i numeri al posto giusto per qualificarmi. Quindi ho iniziato a lavorare in profondità con le mie down-line e ogni paio di settimane Aidan ed io ci aggiornavamo per vedere come stavo andando. L’ultimo giorno di aprile, l’ultimo giorno del periodo di qualifica, ho chiesto di fornirmi nuovamente i miei totali – non avevo dieci linee Manager, ne avevo undici!                                                                                                                                       


KH: Com’è la tua settimana tipo attuale?


AM: Mi concentro ancora molto nello sponsorizzare le persone personalmente – penso che sia molto importante se si desidera rimanere attivi – e continuo ad imparare molto. O rimani un sempreverde o maturi e marcisci. Io preferisco rimanere sempre verde e crescere, è per questo che leggo molto, seguo Youtube o ascolto audio libri. Ci sono così tante cose belle alle quali abbiamo accesso per trarne ispirazione, per aiutarci nel nostro sviluppo personale e per aiutarci con il network marketing. Il giorno in cui penserai di sapere tutto sarà il giorno in cui la tua attività inizierà a rimpicciolirsi!


Lavoro molto anche all’interno del mio team. Faccio molto coaching, chiamate via Skype, lancio prodotti, one-to-one, praticamente non faccio nulla di diverso da coloro che sono nuovi nell’attività. Sono nel giro da circa 23 anni ma le persone arrivano in cima più velocemente rispetto a come ci sono arrivato io. Una cosa che vorrei dire è di assicurarvi di costruire una forte attività, non solo un’attività.


 


KH: Quindi perché è così importante qualificarsi come Eagle Manager?


AM: Il programma Eagle Manager è importante perché offre ai nuovi Manager l’opportunità di impostare le basi per il Chairman’s Bonus e per il Global Rally; aiuta i nuovi Manager a costruire il proprio business. Bisogna essere Manager per poter diventare Eagle, il Manager necessita di tre o quattro mesi di attività costante e di circa venticinque persone nel proprio team. Per qualificarsi come Eagle Manager bisogna accumulare almeno 720cc (nel periodo d’incentivo 1 maggio – 30 aprile), di cui almeno 100 di questi Case Credit devono provenire da nuovi Incaricati sponsorizzati e bisogna sviluppare personalmente almeno due nuovi Supervisor. Fatto questo, si può andare all’Eagle Managers Retreat, ovunque si terrà. Parte dei requisiti per il Chairman’s Bonus è che devi accumulare 700 Case Credit non-Manager, di cui almeno 150 provenienti da nuove sponsorizzazioni. Oltre a questi, bisogna assistere un Manager con 600CC. Se non si ha questo Manager, bisogna almeno qualificarsi come Eagle Manager e si è già a metà strada, poi puoi dedicarti a creare un Manager con 600CC, così facendo ci si può qualificare per entrambi gli incentivi. Forever è veramente astuta nel creare queste tappe che incoraggiano un continuo sviluppo dell’attività.


Ogni Manager, a prescindere dalla posizione, dovrebbe fare quello che serve per diventare Eagle Manager. Non importa se ci si qualifica o meno, ma bisogna essere in grado di guardare i membri del proprio team negli occhi e dire: “ho fatto la mia parte”. Se continui a farlo, un giorno ti qualificherai.


 


KH: Cosa dovrebbero aspettarsi le persone dall’Eagle Managers Retreat (EMR)?


AM: Non penso che le persone dovrebbero considerarla una vacanza – è un viaggio di lavoro. Si può sempre estendere il proprio viaggio per farsi una vacanza, Forever paga il volo aereo e la persona che desidera estendere il proprio soggiorno dovrà pagare per il pernottamento extra; ma l’EMR dovrebbe essere considerato come un’opportunità di vivere un mix del meglio del meglio. È una delle poche occasioni in cui si può essere a stretto contatto con i membri del GLT, ai qualificati al Chairman’s Bonus di 3° livello e altre persone che hanno raggiunto alti livelli in Forever, per non tralasciare il fatto che si è vicini a Rex, Gregg e a Aidan! È un’opportunità per seguire formazioni da alcuni dei Top FBO nel mondo, un’opportunità di acquisire la conoscenza necessaria per portare l’attività al livello successivo – è per questo che è così importante.


Quindi ho una domanda per tutti: se non ti qualifichi per l’Eagle, quante altre volte lo seguirai in streaming dal tuo portatile mentre tutti gli altri sono fisicamente presenti all’Eagle Managers Retreat o al Global Rally? Quanti Like cliccherai sui post di Facebook di qualcun altro che si sta divertendo là mentre tu sei bloccato a casa? Punta al Manager, poi all’Eagle e poi continua ad andare avanti. Se posso io, chiunque può farlo.


Rex ha creato un campo da gioco a livelli; chiunque può avere successo in Forever. Non importa quale sia il tuo background in quanto Forever non fa discriminazione di età, sesso, religione, etnia o educazione. È un’opportunità equa e abbiamo tutti accesso alla stessa opportunità. Un paio di anni fa ho sentito questa frase: “il prezzo della disciplina pesa chili, ma il prezzo del rimorso pesa tonnellate”. Per cortesia, non perdere quest’occasione, potrebbe veramente cambiare la tua vita e quella della tua famiglia, per sempre.