La Tregua Natalizia


Durante la Vigilia di Natale del 1914 è accaduta una cosa incredibile. Durante la 1° Guerra Mondiale, le trincee sul fronte occidentale hanno vissuto qualcosa che alcuni chiamerebbero un miracolo. Con il calare della notte, gli spari e il rumore iniziarono ad affievolirsi. I soldati tedeschi prepararono diversi piccoli alberi decorandoli con delle luci e sia i soldati tedeschi sia quelli inglesi innalzarono dei cori Natalizi da entrambe le parti. Si potevano sentire anche degli strumenti musicali nel frattempo che i soldati condividevano doni e auguri in celebrazione delle festività.


Durante il giorno le truppe tedesche furono viste mentre attraversavano la “terra di nessuno” per salutare le forze opposte. Dissero “Buon Natale” nella lingua dei propri nemici e portarono persino dei doni in segno di pace! Ovviamente questo colse le truppe britanniche un po’ di sorpresa, ma presto portarono anche loro dei doni e si strinsero la mano. Alcuni raccontarono di aver persino visto una partita di calcio tra i due schieramenti.


Ciò che questa giornata ha significato va ben oltre una semplice tregua natalizia. Va oltre le nostre credenze, che per noi sia il Natale o Hanukkah o che seguiamo credi diversi, questo giorno prova che a prescindere dalle differenze, c’è sempre qualcosa che può unirci e che possiamo comunque trovare un modo per mettere da parte i nostri conflitti, anche se solo per pochi momenti, teniamo a mente il fattore più significativo per noi che ci unisce.


Sono orgoglioso di essere Forever e di poter testimoniare che gli FBO dimenticano le proprie differenze, mettono da parte la propria provenienza e credenze e si uniscono in un’unica missione – quella di cambiare la vita alle persone di tutto il mondo. Forever è il nostro credo condiviso. È il nostro fattore che ci unisce e che ci aiuta a fare qualcosa di molto più grande rispetto a quanto pensiamo. Pensate a quante vite sono cambiate durante gli ultimi decenni partendo da una piccola pianta e dal potere del vostro lavoro in tutto il mondo. Non si tratta solo di aiutare le persone a essere più in forma o a ottenere l’indipendenza economica. Molti di voi hanno dedicato il proprio tempo e denaro a organizzazioni benefiche e ad aiutare la propria comunità. Questa unità racchiude molto potere.


Gli eventi Forever sono un grande esempio di questa unità. Basta vedere il mix di culture e di lingue che vi partecipano. Quando salgo sul palco e vedo centinaia di bandiere diverse che volteggiano fiere, vengo sopraffatto da molte emozioni. Ma dove le trovate bandiere così grandi? Scherzi a parte, sembrano scene da film. Un altro pensiero fantastico è quando guardo la folla, realizzo che siamo tutti nella stessa sala per una ragione: Forever.


Mi auguro che il racconto della tregua natalizia vi doni pace e che vi motivi a varcare il confine, per lasciare da parte le differenze e unendovi a fare qualcosa di buono durante questo periodo di festa. Mentre celebrerete con le vostre famiglie e festeggerete il nuovo anno, ricordate che fate parte di Forever e che attraverso il vostro lavoro aiutate il mondo ad unirsi attraverso l’amore per l’Aloe e la vostra certezza in questa opportunità.


Buone Feste a tutti!


Gregg Maughan